Articoli

azienda parquet listone giordano

Listone Giordano il parquet che ama l’ambiente

Listone Giordano rappresenta, nel settore dei pavimenti in legno, una delle più grandi aziende che opera sul mercato mondiale, creando parquet di grande pregio in grado di durare nel tempo con grande rispetto per l’ambiente.

Il parquet Listone Giordano nasce nel 1984 quando dopo vari esperimenti il sig. Guglielmo Giordano riuscì a creare il primo parquet al mondo capace di non perdere stabilità con il passare del tempo e dei cambiamenti climatici. Questo particolare tipo di parquet, infatti, è costituito da liste di grandi dimensioni il cui strato superiore è composto dal legno esteticamente preferito dal cliente, mentre lo strato inferiore è composto da legno di betulla, molto resistente ed ecologico perché proveniente da alberi a crescita rapida. Grazie a questa innovazione l’azienda è stata premiata nel 2010 con il Premio dei Premi per l’innovazione.

Proprio per questo, Listone Giordano è famosa per la sua particolare attenzione nei confronti dell’ecosostenibilità ambientale. Infatti, nella loro sede in Umbria, completamente immersa nella natura, si producono pregiati pavimenti in legno, utilizzando esclusivamente prodotti per la lavorazione, completamente ecologici e atossici. Parliamo, ad esempio di pavimenti in legno trattati con particolari oli naturali e realizzati con una verniciatura particolare attraverso un processo di catalizzazione a luce ultravioletta che produce un prodotto residuo totalmente secco che elimina così le emissioni di sostanze nocive in atmosfera. Inoltre nella produzione di pavimenti in legno Listone Giordano non produce neanche radiazioni o formaldeide, un composto organico già presente in molti oggetti di uso quotidiano ma che, in alte concentrazioni può avere effetti dannosi sull’apparato circolatorio.

I pavimenti di Listone Giordano sono di tanti tipi diversi, ognuno in grado di soddisfare le diverse esigenze d’arredo dei propri clienti sempre ponendo molta attenzione al rispetto della natura; si può scegliere un pavimento dalla linea classica in rovere dorato oppure ci si può orientare verso il moderno, scegliendo pavimenti in legno dai colori inusuali e geometrie che offrono un piacevole impatto visivo. Listone Giordano sviluppa anche una linea di pavimento in frassino adatta ad un uso esterno, per rendere più resistente questo legno viene lavorato con il vapore senza l’utilizzo di prodotti chimici facendone così risaltare tutta la bellezza naturale.

Tutti i pavimenti Listone Giordano vengono lavorati con tecniche che rispettano la natura, come Xplus e Naturplus2, particolari finiture che effettuano verniciatura ad alta resistenza donando un aspetto satinato o naturale al legno senza utilizzare solventi; oppure Invisible touch che utilizza l’acqua per proteggere il legno mantenendo il suo aspetto naturale; o ancora Oleonature che prevede una finitura a base di oli naturali essiccati all’aria. Inoltre tutte le finiture adottano la tecnologia Crystalcar, un additivo atossico che dona al pavimento igiene antibatterica protratta nel tempo.

Listone Giordano Mareggiata Amalfi 01

Listone Giordano. Le collezioni di pavimenti in legno per il 2015

Quando si parla di parquet di qualità, è impossibile non parlare dei prodotti messi in catalogo da Listone Giordano.

I parquet Listone Giordano sono da sempre sinonimo di pavimenti in legno di alta qualità. L’inconfondibile listone nelle diverse essenze disponibili è infatti un elemento di arredo che va ben oltre il semplice rivestimento. Non a caso le caratteristiche estetiche dei prodotti messi in commercio da questo produttore, sono stati ripresi dai suoi diretti concorrenti. Il listone costituisce infatti oggi una soluzione molto diffusa tra coloro che ricorrono al legno come rivestimento dei pavimenti della propria abitazione, o del proprio ambiente di lavoro o dello show room di un’attività commerciale.

Il Parquet Listone Giordano possiede infatti caratteristiche uniche, che conferiscono una spiccata naturalità al prodotto E che derivano da una lavorazione interamente condotta mano.La lavorazione del Listone Giordano nasce nel cuore dell’Umbria, una terra sinonimo di arte, genialità, naturalezza e talento italiano. Caratteristiche, queste, che consentono di coniugare i valori della tradizione artigiana italiana, con le tecniche di produzione più tecnologicamente avanzati.

Le mani esperte del personale altamente qualificato plasmano ogni giorno la magia del legno, producendo i listoni tanto famosi.La professionalità dei tecnici impegnati nella produzione e l’impiego di attrezzature tecnologicamente innovative non sono gli unici ingredienti per rendere unico questo prodotto. A questi si affiancano infatti un costante e totale rispetto dell’uomo dell’ambiente, che si traduce nell’impiego di materiali totalmente naturali. Ecco come nascono le collezioni che ogni anno immettono sul mercato prodotti in grado di coniugarsi in maniera perfetta sia con gli ambienti tradizionali, che con quelli moderni.

LE COLLEZIONI 2015

Partiamo dalla collezione “Atelier”, una rassegna di essenze di finiture in grado di soddisfare ogni tipo di gusto. Nel catalogo è possibile scegliere tra numerose varianti di rovere, trattate in modo tale da conferire loro tonalità più chiare, oppure più scure. Il catalogo consente di scegliere tra finiture trattate a filo di lana, oppure con mordenti di colore chiaro che ne esaltano le naturali venature del legno. Le finiture disponibili vanno dalle tonalità più scure che ricordano le essenze di provenienza esotica, a quelle più chiare, completamente sbiancate e concepite per conferire luminosità all’ambiente circostante. Ovviamente la collezione passa attraverso una gamma molto vasta e completa di finiture intermedie, tra le quali troviamo anche una gradevole gradazione di grigio.

Natural Genius è invece il nome della seconda collezione messa nel catalogo 2015. Superata la selezione delle finiture più tradizionali, si approda infatti alla seconda anima del catalogo Listone Giordano: quella dedicata al design contemporaneo, in alcuni aspetti anche avveniristico. E’ in questa questa sezione che si esprime al massimo il genio creativo di coloro che curano l’estetica dei prodotti immessi sul mercato. La linea è caratterizzata da un aspetto naturale dove è possibile apprezzare le venature del legno trattatto con oli naturali e tecnologia antibatterica.

Completa la collezione, la linea di prodotti M+, una intera gamma dedicata ai modelli a posa flottante un particolare tipo di messa in opera, pratica e veloca che non prevede nessuno utilizzo di chiodi e colle.

Bio parquet. Una scelta che guarda al pianeta

parquet-bamboo-bambu-naturale-hdPer parquet bio si intende un tipo di pavimento eco-sostenibile, privo di sostanze tossiche e realizzato a partire da materie prime compatibili con il rispetto dell’ambiente, riciclate o rigenerate. Tutte queste caratteristiche, rendono il bio parquet una scelta consapevole che guarda al pianeta. Sono parquet trattati con oli e sostanze naturali, le quali oltre ad essere non inquinanti, permettono di ridurre il rischio di sviluppare allergie e intolleranze. Il legno è un materiale riciclabile, ma questo dipende dal tipo di trattamento a cui è stato sottoposto. È bene quindi informarsi e rivolgersi ad un rivenditore di fiducia che possa garantire il pieno rispetto dell’ambiente e della propria salute, anche per quanto riguarda i materiali usati per eseguire i vari trattamenti. È bene sapere che questo tipo di materiale deve essere accompagnato da un documento che ne certifichi la provenienza, la sostenibilità e il fatto che il ciclo produttivo sia avvenuto nel pieno rispetto dei parametri necessari al riconoscimento.
Fra i bio parquet, spicca quello in bamboo, più economico ed ecologico del parquet tradizionale in legno. Il bamboo infatti non è un tipo di legno ma una pianta graminacea, un erba quindi che cresce molto più rapidamente rispetto ad un albero, ossia in un periodo che va dai 3 ai 5 anni. La pianta di bamboo inoltre, viene raccolta senza che le radici vengano tagliate o danneggiate. Questo fattore è particolarmente importante per una coltivazione eco-sostenibile, poiché la pianta continuerà a crescere senza che ci sia bisogno di ripiantarla. In questi ultimi anni il bambù ha ottenuto molta attenzione per essere un materiale da costruzione eco-friendly.
Il fatto che sia un materiale piuttosto economico è un fattore determinate per quanto riguarda la scelta di un pavimento, costa infatti meno della metà di un parquet tradizionale. Il bambù è anche del tutto naturale, può essere riciclato, ed è biodegradabile. Il fatto che sia un’erba, rende il bamboo più resistente ai danni causati dall’umidità, rispetto al legno tradizionale. Il bamboo, inoltre, tende a respingere muffa e funghi, naturalmente, in modo da ridurre e limitare la loro capacità di svilupparsi e diffondersi. Queste caratteristiche, lo rendono particolarmente adatto ad ambienti casalinghi tradizionalmente umidi, come il bagno e la cucina, a differenza di altre tipologie di legni. Oltre ad avere un’elevata resistenza all’umidità, il bamboo si rivela a prova di macchie, soprattutto per quanto riguarda quelle derivanti dalla caduta di liquidi.
Il bio parquet in bamboo è durevole nel tempo, permette una posa di facile installazione poiché è disponibile anche flottante, ossia ad incastro ed quindi adatto anche a chi voglia cimentarsi nel fai-da-te. Richiede una facile manutenzione senza dover ricorrere all’uso di materiali dannosi per l’ambiente come alcuni impregnanti che possono contenere formaldeide ad esempio, ed è considerato, anche per questo motivo una scelta che guarda al pianeta. È disponibile in diversi colori e tonalità, in modo da incontrare i gusti di ognuno. Il bio parquet, è bello, elegante, economico, stabile, resistente, duraturo e con un occhio di riguardo verso le problematiche relative all’impatto ambientale. Si rivela quindi una scelta pratica ed esteticamente gradevole, che guarda al pianeta in modo consapevole.

Come mantenere perfetto il proprio parquet

parquet-perfettoSei alla ricerca di un negozio di parquet a Roma? Il parquet è sicuramente una tra le pavimentazioni più caratteristiche ed eleganti che si possano scegliere per la propria casa, perchè donano una sensazione molto forte di calore e sicurezza.

Allo stesso tempo, tuttavia, questa tipologia di pavimentazione viene detta ‘viva’, perchè subisce molto pesantemente gli effetti di sbalzi di temperatura ed è oggetto di un irreversibile processo di ossidazione che ne cambierà col tempo i colori e le venature. Mantenere un parquet perfetto durante gli anni è un’operazione complicata e richiede molto impegno. Se seguirete però tutti i nostri consigli i risultati saranno straordinari e riuscire a mantenere un parquet perfetto molto per anni e anni.

Di parquet ne esistono di diversi tipi  ognuno con caratteristiche diverse: quelli che solitamente si utilizzano nelle case sono i più resistenti, come il faggio, noce, rovere, ma anche teak e wengè per chi preferisse una colorazione più scura. I diversi tipi di legno si differenziano ancora in base alla tipologia di trattamento applicato, a seconda che vengano trattati con olio oppure con vernici ad acqua: mentre per il primo si ha un effetto più naturale, ma più difficile da mantenere, il secondo dona un effetto lucido al pavimento più facile da tenere pulito.

Per mantenere pulito e in perfetto stato il proprio pavimento in parquet, bisogna periodicamente eliminare lo strato di polvere che si deposita, con stracci, aspirapolvere o anche solo con panni elettrostatici. A questo punto si può lavare il proprio parqet, solo scegliendo prodotti che non lo danneggino in base a come è stato trattato in fase di produzione!

Esistono a questo punto ideologie diverse su come mantenere perfetto il proprio parquet: c’è chi lo tratta solo con i prodotti specifici per la pulizia di pavimentazini in legno, e c’è chi invece preferisce usare solo prodotti naturali come ad esempio acqua e alcol o acqua ed acquaragia. In ogni caso, l’importante è non utilizzare prodotti che possano danneggiarlo, come ammoniaca o tutti i detersivi che fanno schiuma.

Dopo aver lavato a dovere il proprio pavimento si può passare allo step successivo, ovvero la sua lucidatura. E’, infatti, questa una delle cose più importanti per mantenere sempre perfetto il proprio parquet. Esistono in commercio diverse tipologie di prodotti specifici per la lucidatura del legno, ed ognuno secondo i propri gusti: sia cere specifiche che cere ‘bio’ ma, tenete bene in mente anche la possibilità di farsi in casa la cera: si può realizzare facendo una miscela di acqua e aceto ed aggiungendo qualche goccia di olio alla menta, ma anche con olio di lino, un quarto di limone, olio di limone e olio di arancia.

La cosa più importante da tenere in considerazione è il fatto che la cera non andrebbe in ogni caso utilizzata troppo spesso perché, altrimenti, si crea uno strato molto scivoloso, a causa della sovrapposizione di diversi strati di cera uno sopra l’altro. Inoltre è consigliato lucidare il parquet seguendo la posatura dei listoni, così da poter migliorare ulteriormente la facilità di pulizia.