VALORI CHE RESTANO…

Asburgo..articolo di Gabriele Marrazzina tratto dalla rivista specializzata “Professional Parquet”
Vogliamo partire dalle parole.
Gustavo Zagrebelsky, noto giurista della Corte costituzionale e professore di diritto costituzionale all’università di Torino, nel suo saggio “Sulla lingua del tempo presente” (che merita di essere letto) riflette sull’impoverimento della lingua nel tempo presente come segno degenerativo della vita pubblica.
“Le parole sono importanti”, lo diceva anche Nanni Moretti nel bel film Palombella Rossa. E aveva ragione. Le parole cambiano la percezione delle cose, per questo dovrebbero aderire alle cose, rispettarne la natura. Ce ne verrebbero tante di parole in questa fine di marzo, vorremmo raccontarvi di eventi che ci sbalordiscono, qualche volta ci disgustano. Di riviste blasonate e molto seguite che continuano a bistrattare il nostro amato pavimento in legno e a confondere il consumatore finale con definizioni a dir poco leggere come ‘il parquet in laminato’ oppure con spiegazioni come ‘il parquet prefinito è quello che non si incolla’. Di aziende che manipolando le parole, praticano pesanti scorrettezze. Di posatori che non sono degni di essere chiamati tali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>