Come mantenere perfetto il proprio parquet

parquet-perfettoSei alla ricerca di un negozio di parquet a Roma? Il parquet è sicuramente una tra le pavimentazioni più caratteristiche ed eleganti che si possano scegliere per la propria casa, perchè donano una sensazione molto forte di calore e sicurezza.

Allo stesso tempo, tuttavia, questa tipologia di pavimentazione viene detta ‘viva’, perchè subisce molto pesantemente gli effetti di sbalzi di temperatura ed è oggetto di un irreversibile processo di ossidazione che ne cambierà col tempo i colori e le venature. Mantenere un parquet perfetto durante gli anni è un’operazione complicata e richiede molto impegno. Se seguirete però tutti i nostri consigli i risultati saranno straordinari e riuscire a mantenere un parquet perfetto molto per anni e anni.

Di parquet ne esistono di diversi tipi  ognuno con caratteristiche diverse: quelli che solitamente si utilizzano nelle case sono i più resistenti, come il faggio, noce, rovere, ma anche teak e wengè per chi preferisse una colorazione più scura. I diversi tipi di legno si differenziano ancora in base alla tipologia di trattamento applicato, a seconda che vengano trattati con olio oppure con vernici ad acqua: mentre per il primo si ha un effetto più naturale, ma più difficile da mantenere, il secondo dona un effetto lucido al pavimento più facile da tenere pulito.

Per mantenere pulito e in perfetto stato il proprio pavimento in parquet, bisogna periodicamente eliminare lo strato di polvere che si deposita, con stracci, aspirapolvere o anche solo con panni elettrostatici. A questo punto si può lavare il proprio parqet, solo scegliendo prodotti che non lo danneggino in base a come è stato trattato in fase di produzione!

Esistono a questo punto ideologie diverse su come mantenere perfetto il proprio parquet: c’è chi lo tratta solo con i prodotti specifici per la pulizia di pavimentazini in legno, e c’è chi invece preferisce usare solo prodotti naturali come ad esempio acqua e alcol o acqua ed acquaragia. In ogni caso, l’importante è non utilizzare prodotti che possano danneggiarlo, come ammoniaca o tutti i detersivi che fanno schiuma.

Dopo aver lavato a dovere il proprio pavimento si può passare allo step successivo, ovvero la sua lucidatura. E’, infatti, questa una delle cose più importanti per mantenere sempre perfetto il proprio parquet. Esistono in commercio diverse tipologie di prodotti specifici per la lucidatura del legno, ed ognuno secondo i propri gusti: sia cere specifiche che cere ‘bio’ ma, tenete bene in mente anche la possibilità di farsi in casa la cera: si può realizzare facendo una miscela di acqua e aceto ed aggiungendo qualche goccia di olio alla menta, ma anche con olio di lino, un quarto di limone, olio di limone e olio di arancia.

La cosa più importante da tenere in considerazione è il fatto che la cera non andrebbe in ogni caso utilizzata troppo spesso perché, altrimenti, si crea uno strato molto scivoloso, a causa della sovrapposizione di diversi strati di cera uno sopra l’altro. Inoltre è consigliato lucidare il parquet seguendo la posatura dei listoni, così da poter migliorare ulteriormente la facilità di pulizia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>