Cleaning soiled parquet in gloves with yellow rag

Parquet: come pulirlo con metodi naturali

Il parquet in legno è uno dei pavimenti più usati per l’eleganza che conferisce sia all’arredamento che a tutta la stanza in cui è collocato. Il legno è un materiale vivo e naturale, è disponibile in tante essenze più o meno pregiate, ma sempre belle, capaci di donare calore e bellezza ad ogni ambiente della casa.
Il pavimento in legno, proprio per tutte queste sue caratteristiche, ha bisogno di una manutenzione accurata, ma l’importante è che non sia aggressiva, in modo da non rovinarlo. Inoltre, con il passare degli anni, con l’usura e il calpestio, il parquet in legno tende a perdere il suo splendore. È importante, sin dalla sua messa in posa, curare e pulire questo tipo di pavimento con rimedi naturali che, con il trascorrere del tempo, non lo rovinino, ma anzi lo proteggano.
Soprattutto quando si deve lavare, bisogna sempre usare un panno morbido e ben strizzato, perché la troppa acqua danneggia il parquet in legno. Anche i detergenti troppo aggressivi tendono a rovinarlo e per questo motivo è bene usare preparati naturali.
Il parquet in legno è disponibile in tante essenze, teak, noce, faggio, rovere che sono pregiate e robuste, ma che devono essere trattate con detergenti adatti, naturali ed ecologici. Pulire il parquet con metodi naturali non è difficile e questi detergenti possono essere preparati facilmente in casa.

I detergenti naturali più adatti? Dipende dalla finitura
Dopo la messa in posa del parquet in legno, viene fatta la finitura con la vernice, la cera o gli oli. Anche il tipo di finitura fatta sul vostro parquet è importante per la sua pulizia: infatti, se questa è stata fatta ad olio, allora non si può usare assolutamente l’aceto, mentre per gli altri due tipi di finitura e soprattutto quella fatta con vernici ad acqua, si potrà usare questo tipo di detergente per dare un maggiore splendore al parquet in legno.
Prima di lavare il vostro parquet, è indispensabile che questo sia stato perfettamente spolverato. Infatti, nella manutenzione quotidiana è bene togliere a fondo la polvere, aiutandovi con la scopa elettrica o con un panno morbido ed antistatico, molto utile è quello in microfibra, che cattura tutta la polvere e pulisce in profondità. Il parquet in legno è un materiale vivo e naturale e proprio per questo non deve essere aggredito da detersivi schiumosi o con ammoniaca che con il passare del tempo lo rovinerebbero.
Per effettuare una pulizia a fondo del vostro parquet in modo anche veloce, è importante sempre usare uno straccio ben strizzato, perché con questo tipo di pavimento è bene non abbondare con l’acqua. Infatti basta aggiungere solo un po’ di alcool nell’acqua per ottenere una pulizia approfondita. Se, invece, il vostro parquet non è trattato ad olio, allora potrete usare un metodo naturale e molto efficace, quello di pulirlo con l’aceto anche frequentemente. Un tappino di aceto bianco sciolto in 4 litri di acqua tiepida e l’efficace detersivo è fatto!
Per le pulizie meno frequenti ma più approfondite, potete usare una ricetta naturale, diluendo nell’acqua una ciotola di aceto a cui si aggiungeranno alcune gocce di olio essenziale di menta. Dopo che avrete lavato il pavimento con questo detergente fatto in casa, basterà asciugarlo con un panno morbido ed il vostro parquet sarà pulito e brillante.
Un metodo naturale molto efficace e veloce, è quello di preparare una miscela contenente 10 cl di olio di oliva da utilizzare allo stato puro o con l’aggiunta di qualche goccia di succo di limone. Una volta preparata la miscela, la dovrete mettere su un panno imbevuto e passarla sul pavimento che subito sarà pulito. Se ripeterete questa operazione ogni tanto, il parquet in legno ritornerà al suo splendore originario.
Tutti questi preparati a base di ingredienti naturali permettono di pulire a fondo il pavimento in legno, senza rovinarlo ed inoltre lo rendono lucido e brillante. L’olio d’oliva è senza dubbio l’ingrediente naturale che in assoluto riesce a dare maggiore lucentezza al parquet e per questo i metodi naturali che lo contengono sono sempre i più usati.
Anche un infuso di té verde, una bustina in mezzo litro d’acqua, permetterà di pulire il vostro pavimento in legno velocemente e perfettamente. Dovrete solo lasciar raffreddare il preparato, metterlo su un panno da passare sul parquet ed il vostro pavimento in legno sarà immediatamente brillante.
Se poi volete usare un rimedio molto antico ma sempre efficace, c’è quello che una volta veniva usato dalle nonne. Non dovrete far altro che lavare il vostro parquet con una spazzola bagnata in acqua calda e sapone di Marsiglia, facendo attenzione a passare la spazzola nel verso delle venature del legno e più volte, così da detergere a fondo il pavimento. Quando questo sarà completamente asciutto, dovrete passare una cera d’api naturale e il giorno seguente dovrete lucidarlo.
La cera d’api è un’altro elemento indispensabile per rigenerare il vostro parquet in modo naturale ed è anche facilmente acquistabile in erboristeria. Questo metodo di pulizia, anche se un po’ più lungo ed impegnativo, dà risultati eccellenti e sorprendenti. Infatti è proprio la cera d’api che rigenera ogni pavimento in legno, per esempio anche unita alla birra è un ottimo metodo per ridare splendore ai pavimenti di legno più rovinati.
Se il vostro parquet in legno è molto usurato e volete rigenerarlo efficacemente, dovete far bollire un litro di birra con un cucchiaino di zucchero e due cucchiaini di cera d’api. Quando la cera sarà completamente sciolta, l’infuso sarà pronto e bisognerà solo farlo raffreddare. Basterà poi metterlo su un panno morbido e procedere alla pulizia del pavimento.
Pulire il parquet con metodi naturali è possibile ed anche facile, soprattutto perché in questo modo sarete sicuri di non rovinare il vostro elegante pavimento in legno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>