Bio parquet. Una scelta che guarda al pianeta

parquet-bamboo-bambu-naturale-hdPer parquet bio si intende un tipo di pavimento eco-sostenibile, privo di sostanze tossiche e realizzato a partire da materie prime compatibili con il rispetto dell’ambiente, riciclate o rigenerate. Tutte queste caratteristiche, rendono il bio parquet una scelta consapevole che guarda al pianeta. Sono parquet trattati con oli e sostanze naturali, le quali oltre ad essere non inquinanti, permettono di ridurre il rischio di sviluppare allergie e intolleranze. Il legno è un materiale riciclabile, ma questo dipende dal tipo di trattamento a cui è stato sottoposto. È bene quindi informarsi e rivolgersi ad un rivenditore di fiducia che possa garantire il pieno rispetto dell’ambiente e della propria salute, anche per quanto riguarda i materiali usati per eseguire i vari trattamenti. È bene sapere che questo tipo di materiale deve essere accompagnato da un documento che ne certifichi la provenienza, la sostenibilità e il fatto che il ciclo produttivo sia avvenuto nel pieno rispetto dei parametri necessari al riconoscimento.
Fra i bio parquet, spicca quello in bamboo, più economico ed ecologico del parquet tradizionale in legno. Il bamboo infatti non è un tipo di legno ma una pianta graminacea, un erba quindi che cresce molto più rapidamente rispetto ad un albero, ossia in un periodo che va dai 3 ai 5 anni. La pianta di bamboo inoltre, viene raccolta senza che le radici vengano tagliate o danneggiate. Questo fattore è particolarmente importante per una coltivazione eco-sostenibile, poiché la pianta continuerà a crescere senza che ci sia bisogno di ripiantarla. In questi ultimi anni il bambù ha ottenuto molta attenzione per essere un materiale da costruzione eco-friendly.
Il fatto che sia un materiale piuttosto economico è un fattore determinate per quanto riguarda la scelta di un pavimento, costa infatti meno della metà di un parquet tradizionale. Il bambù è anche del tutto naturale, può essere riciclato, ed è biodegradabile. Il fatto che sia un’erba, rende il bamboo più resistente ai danni causati dall’umidità, rispetto al legno tradizionale. Il bamboo, inoltre, tende a respingere muffa e funghi, naturalmente, in modo da ridurre e limitare la loro capacità di svilupparsi e diffondersi. Queste caratteristiche, lo rendono particolarmente adatto ad ambienti casalinghi tradizionalmente umidi, come il bagno e la cucina, a differenza di altre tipologie di legni. Oltre ad avere un’elevata resistenza all’umidità, il bamboo si rivela a prova di macchie, soprattutto per quanto riguarda quelle derivanti dalla caduta di liquidi.
Il bio parquet in bamboo è durevole nel tempo, permette una posa di facile installazione poiché è disponibile anche flottante, ossia ad incastro ed quindi adatto anche a chi voglia cimentarsi nel fai-da-te. Richiede una facile manutenzione senza dover ricorrere all’uso di materiali dannosi per l’ambiente come alcuni impregnanti che possono contenere formaldeide ad esempio, ed è considerato, anche per questo motivo una scelta che guarda al pianeta. È disponibile in diversi colori e tonalità, in modo da incontrare i gusti di ognuno. Il bio parquet, è bello, elegante, economico, stabile, resistente, duraturo e con un occhio di riguardo verso le problematiche relative all’impatto ambientale. Si rivela quindi una scelta pratica ed esteticamente gradevole, che guarda al pianeta in modo consapevole.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>